fbpx

Callegaro gioielli

Fedi: se sono per sempre…che siano belle e comode!
Una linea comfort anche per gli allergici agli anelli

Crea la tua gioia!

Adesso non ci sono più scuse per non metterla al dito… È una fede smussata all’interno in maniera così particolare, da entrare ed uscire dall’anulare senza il minimo grip!
La si può avere classica, in oro, oppure personalizzata con un diamantino.
È questa, la confort, la fede che va per la maggiore, dopo anni dominati dalla francesina. Sorrido con il signor Luciano Callegaro che da quarant’anni con la sua gioielleria è una vera istituzione a Mestre: “Non sarà mica un modo per sfilarla al momento opportuno, eh?”.
Ma è una battuta che resta lì, perché noi che scriviamo di matrimoni o chi lavora con le coppie sposate o in procinto di sposarsi, in fondo crediamo nell’amore per sempre.
Lui, del resto, ne è un esempio, dal momento che gestisce il suo negozio da una vita insieme alla moglie Rossella ed oggi anche con la figlia Camilla che si occupa della parte più fashion.

Largo alla fantasia

Facile che, al momento di scegliere le fedi, lei si innamori di quest’ala nuova del negozio: il mondo di Pandora, La Tous, Le Corose, che rappresenta il modo più spensierato di portare i gioielli, da abbinare agli abiti per donare loro uno stile tutto personale. La fantasia correrà davanti agli orologi Didofà che raccontano una piccola fantastica storia al loro interno, legata spesso alle passioni. E il cuore batterà davanti ai trollbeads, con i quali si possono crea-re gioielli a nostra immagine.
Comporli, raccontando le sto-rie più belle, è un gioco: si sceglie il tipo di bracciale sul quale far scivolare i beads, piccoli capolavori realizzati a mano in argento, oro, con vetro artigianale o con perla, ambra e altre pietre preziose. Ognuno di loro ha un significato diverso, l’ideale per poter dare un messaggio o fare un augurio importante anche alle persone che amiamo di più.
Non a caso vengono scelti anche come dono personalizzato per i testimoni.

I gioielli per la sposa…

Ma se la fantasia nella vita di tutti i giorni davvero non ha confini, per il giorno più bello ci sono delle regole di bon ton e di immagine che difficilmente verranno scalzate. Niente orologio per le spose!
Principalmente per una questione estetica, legata all’abito, ma anche perché con tutto quello che hanno corso per organizzare ogni cosa… vorranno godersi in santa pace la loro festa? E poi quel giorno il tempo si fermerà!
Quello che invece potranno indossare saranno le perle.
Un filo di perle al collo, o un pendente se si preferisce o anche solo due piccole perle ai lobi.
Non si sbaglierà neppure scegliendo i diamanti: punti luce all’orecchio e in questo caso anche un tennis al polso. In ogni caso devono essere gioielli che valorizzino l’abito e non troppo impegnativi.

… e per lo sposo!

Per lui non ci sono vincoli particolari. Un bell’orologio sotto la giacca non può che far piacere. Anche se quel giorno non avrà neppure l’occasione di guardarlo, a meno che lei non si faccia aspettare troppo davanti all’altare! Ma c’è un gioiello che sta avendo una seconda giovinezza e non solo per il giorno del matrimonio: sono i gemelli. Non sono più classici e relegati al solo giorno della cerimonia, ma ce ne sono di sfiziosi da portare anche con camicie più sportive, per andare in ufficio ad esempio.  

Chi regala a chi

Gli schemi non sono così rigidi, per fortuna. Un tempo la suocera regalava alla futura nuora un gioiello appartenuto a lei o tramandato da generazioni in famiglia. Oggi la mamma dello sposo acquista un gioiello tenendo conto dei gusti della ragazza, liberandola dall’obbligo di indossare vecchi oggetti ormai fuori moda. Spesso è proprio ciò che indosserà nel grande giorno. “I tempi sono cambiati – racconta il signor Luciano – ma ci sono dei momenti fondamentali nella vita di coppia che ancora vengono rispettati, come il dono dell’anello di fidanzamento. Una donna prima o poi se lo aspetta come pegno d’amore e l’uomo è felice di poter esaudire questo suo desiderio. Spesso, se non c’è la possibilità di farlo da fidanzati, il diamante si regala anche dopo il matrimonio”. Il solitario va ancora per la maggiore, nella montatura classica o valentine. Ma piace molto anche l’eternity, un giro di diamanti che si indossa per fermare e dare valore aggiunto alla fede.
La sposa potrà ricambiare con un orologio importante, per esempio, un dono anche simbolico. Nel dubbio meglio farsi consigliare da chi, come Callegarogioielli, ha una grandissima esperienza e può rappresentare per il cliente un punto fermo anche per l’assistenza. La fiducia, come in amore, è qualcosa che si conquista nel tempo.
Prezioso, come questi acquisti importanti.

Callegaro Gioielli
Viale Garibaldi, 66-68 Mestre (VE)
Tel.: +39 041 5340858
www.callegarogioielli.com


© copyright Juma Magazine 2015 - Sito realizzato da CRABBIT

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial